COSA FARÒ DA GRANDE? IL MULTIPOTENZIALE!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Ho fatto una scoperta eclatante!

No, non è un titolo pensato per farti leggere tutto l’articolo, ti spiego subito se hai un attimo di pazienza.

La scoperta riguarda cosa farò da grande, ovviamente, e cosa potresti voler fare tu!

Come probabilmente sai se mi segui da un po’ – e se non lo fai tranquillo che ora ti spiego dove voglio arrivare – il primo marzo 2019, in occasione del primo compleanno di The Multipods Revolution, la famiglia dei multipotenziali, ho pubblicato un test sulla multipotenzialità che ha riscosso un grande successo!

Il test non è arrivato dopo un’illuminazione divina, come molte delle cose che funzionano, ma dopo una ricerca che ha coinvolto più di duecento multipotenziali.

Quello che veniva analizzato, in poche parole, era il più grande blocco che la multipotenzialità avesse portato nella vita e nel lavoro dei multipotenziali che hanno partecipato al sondaggio!

Inizialmente ho analizzato i risultati abbastanza frettolosamente: il primo marzo di avvicinava e dovevo sbrigarmi se volevo far uscire il test in tempo.

Capita spesso a noi multipotenziali si essere un po’ “stretti coi tempi non è vero?

Comunque il test è venuto fuori e grazie a tutti voi che avete partecipato ho potuto analizzare un campione di dati più ampio.

Per chi non lo sapesse sono una ricercatrice (tra le altre cose) nel senso che mi piace scovare gli schemi e i collegamenti dietro le cose che apparentemente non ne hanno!

Così ho avuto la prova di ciò che già da tempo sospettavo.

C’è un’escalation di consapevolezza nel percorso che ci porta a vivere la nostra multipotenzialità a pieno.

I profili che sono venuti fuori dal test ne sono gli step.

In parole povere ci sono una serie di passi che compiamo più o meno consapevolmente per passare dalla concezione negativa della multipotenzialità a quella positiva.

Ed è proprio questa la scoperta straordinaria che ho fatto: tracciare questo percorso è qualcosa di profondamente importante per un multipotenziale.

Un po’ come vedere davanti a te quanta strada ti manca, quali passi devi ancora superare per sapere cosa vuoi fare da grande ed essere tranquillo nel farlo perché sai che è una fase e superandola arriverai al tuo obiettivo.

Perché diciamocelo pure, non è di tutti l’obiettivo di vivere a pieno la nostra multipotenzialità smettendo di vergognarcene, smettendo di giustificarci e traendo solo vantaggio da questo strano modo di essere?

È arrivato finalmente il momento di svelarti questo percorso, forse un po’ ad ostacoli, che la maggior parte dei multipotenziali compie per arrivare alla consapevolezza piena di come utilizzare al meglio la propria multipotenzialità.

N.B. Se hai già fatto il test, con questo articolo scoprirai a che livello di consapevolezza sei e quanta strada devi ancora fare e soprattutto cosa ti aspetta. Se invece non l’hai fatto ti consiglio di aspettare la fine dell’articolo prima di farlo 😉

Pronto? Iniziamo.

pensi di essere multipotenziale?

Col test di the multipods revolution scopri se sei multipotenziale e quanto ti manca per diventare un multipods a tutti gli effetti!

FASE I: INDECISIONE

La fase di multipotenziale indeciso è la prima per ovvi motivi. Il primo effetto della multipotenzialità è in effetti la più totale confusione.

La società in cui viviamo ci costringe a rispondere alla domanda: “cosa vuoi fare da grande?” presto o tardi nella nostra vita.

Alcuni di noi trovano stratagemmi per sottrassi alla risposta ma arriva per tutti il momento catartico di dover scegliere un percorso, una professione, una specializzazione.

Ed è proprio quello il momento in cui si fa chiaro nella nostra mente che c’è qualcosa che non va in noi.

Ecco potrei sintetizzare questa presa di coscienza con l’inizio del percorso di consapevolezza del multipotenziale.

Ti rendi conto che scegliere per te è a dir poco difficile.

Tutto ti interessa, ogni nuova sfida sembra affascinante e il pensiero di fissarti su un singolo argomento ti paralizza.

In questa fase quello che davvero vorresti è trovare la tua grande passione nella vita, quella cosa da iniziare oggi e smettere alla fine dei tuoi giorni senza perdere l’entusiasmo.

In parole povere quello che davvero vorresti è NON essere multipotenziale.

Ti sei già distratto?

Questo significa che sei davvero multipotenziale:
il test di the multipods revolution ti aiuterà a scoprirlo!

FASE II: NOIA

La conclusione della prima fase per la maggior parte di noi è scegliere a malavoglia una disciplina in cui specializzarci, perché alla fine è questo che ci si aspetta da noi.

Iniziamo con quell’entusiasmo tipico dei bambini che vedono per la prima volta un oggetto che non conoscevano e che improvvisamente diventa l’oggetto indiscusso dei loro desideri.

Ecco, con le farfalline nello stomaco iniziamo in quinta una nuova attività sperando che sarà quella che ci accompagnerà per sempre.

Passa il tempo (molto per alcuni, molto poco per altri) e pian piano il tuo entusiasmo si esaurisce, come quelle batterie che un po’ funzionano e un po’ no e le devi continuamente sbattere per sfruttare quel po’ di carica rimasta.

Inizi a viaggiare nell’apatia di una routine che non ti rappresenta, da cui vorresti solo scappare. Ti iscrivi in palestra, fai un viaggio, cerchi un hobby che smorzi questo tuo senso di noia intenso, così forte da poterlo sentire sulla pelle, come un dolore fisico.

Ma non è sufficiente.

L’80% della tua giornata è ancora incastrato con quell’attività che non ti da più nessuna emozione.

 

Perciò molli: a volte succede piano, mentre ti appassioni a qualcos’altro; altre volte succede in modo repentino, come una fuga improvvisa da qualcosa che non ti appartiene più.

Il circolo vizioso è appena partito: sei indeciso, scegli, ti annoi, sei di nuovo indeciso, scegli qualcosa di nuovo, ti annoi ancora… e così via in un loop infinito.

FASE III: INSICUREZZA

Questo circolo vizioso ti porta ad affrontare una crisi profonda.

Sono io che sono sbagliato.

Metti in discussione te stesso completamente.

Perché tutto il resto del mondo va avanti e io non riesco?

Come fanno gli altri ad essere specialisti di qualcosa e io non riesco neanche a decidere cosa voglio indossare stamattina?

Dove trovano la motivazione?

Non sono bravo abbastanza.

Non sono perseverante a sufficienza.

Non so fare niente.

Non farò mai niente nella mia vita.

 

Eccola l’autostima che va a farsi benedire.

Questo senso costante di inadeguatezza non si risolve più in un continuo scegliere qualcosa che poi risulta puntualmente la cosa sbagliata, ma ti porta in una fase di blocco.

Credi di non saper fare niente, dietro di te solo tante esperienze che non hai portato a compimento, progetti che non hanno mai visto la luce del sole e tante, ma tante sconfitte.

In questa fase la cosa più semplice da fare è arrendersi: prendere quello che passa il convento e accontentarsi di vivere una vita precaria, senza infamia né lode.

Il modo migliore per vivere la multipotenzialità come un incubo, piuttosto che un sogno.

 

Altri perseverano e si guardano dentro… c’è un’altra strada.

NON SAI DA DOVE INIZIARE A SUPERARE I TUOI BLOCCHI?

Passare da una fase all'altra è qualcosa di profondamente complesso e spesso abbiamo bisogno di una guida per farlo. Ho ideato il percorso "CANALIZZA LA TUA MULTIPOTENZIALITÀ" proprio per questo!
novità

FASE IV: FRUSTRAZIONE

Man mano che passi da un’attività all’altra, senza un vero e proprio senso logico, senza seguire un percorso ma buttandoti a fare un po’ quello che capita ti rendi conto di una sottile verità.

Non c’è niente che non riesci a fare.

Ogni nuovo lavoro, passione, attività che inizi è una sfida e la maggior parte delle volte sei brillante nel tuo affrontare le sfide.

Impari più velocemente degli altri, sei adattabile alle diverse situazioni e sembra che nulla ti spaventi.

Non esiste per te la parola impossibile. Non c’è niente che tu non possa imparare.

Piano piano questa consapevolezza di te cresce, dando delle botte positive alla tua autostima che inizia a crescere a volte troppo in fretta creando un ego smisurato.

Senti di avere qualche tipo di superpotere, non te lo sai spiegare, ma ti è sempre più chiaro che quello che sei, qualunque cosa sia, è qualcosa di affascinante e molto potente.

C’è ancora un problema: gli altri non se ne accorgono.

Come fai a spiegare come tu sia in grado di fare tutto, di affrontare ogni sfida se queste competenze non sono comprovabili da esperienza pluriennale in una sola e unica determinata attività.

Come fai a spiegare che è proprio il fatto di aver affrontato tante sfide diverse, di aver imparato sempre cose nuove, di esserti adattato a situazioni di tutti i tipi che fa di te la persona perfetta per ricoprire ruoli di gestione dell’incertezza, ruoli spesso molto orizzontali e con delle job description poco specifiche?

Non ce la fai, in effetti.

La frustrazione è il sentimento che più spesso caratterizza le tue giornate: quella sensazione di sapere di essere perfetto in alcune posizioni, di sapere di potercela fare in sfide che i più reputano impossibili ma di non poterlo dimostrare e quindi rimanere sempre un passo indietro.

FASE V: STRESS

Ad un certo punto finalmente trovi il modo di dimostrare a tutti quanto vali.

Non appena il primo si inizia a fidare, scommette su di te, tutti gli altri improvvisamente riconoscono il tuo valore e finalmente inizi ad ingranare.

Diventi il referente delle sfide impossibili, quello a cui i tuoi superiori o i tuoi clienti si rivolgono quando devono venir fuori da una situazione da cui non vengono a capo.

In questa fase la tua adrenalina è a mille, sei sempre super impegnato, hai mille cose da fare, mille progetti da seguire, altrettante complessità da risolvere.

Finalmente puoi fare tutto e spesso ti ritrovi a farlo, tutto.

 

Se all’inizio sei eccitato e felice di aver finalmente trovato il tuo posto, di aver dimostrato il tuo valore e di poter vivere la tua multipotenzialità a pieno spesso sei stanco, stressato e inizi a perdere pezzi.

Ti rendi conto che stare dietro a tutto è impossibile allo stato attuale, che non eri veramente preparato a gestire il caos del tutto e che non hai più tempo per esplorare liberamente, per dedicarti a te o anche per non fare niente.

La vita multipotenziale inizia a sembrarti interessante ma…quanta fatica?

 

Vorresti giorni da 48 ore, settimane da 15 giorni ma la verità è che non sarebbe sufficiente tutto il tempo del mondo.

Il problema sta nella tua gestione del tempo, non nel tempo stesso.

risparmi tempo con la newsletter

Cos'ì rimarrai sempre aggiornato su tutte le novità col minimo sforzo

ULTIMA FASE: CONSAPEVOLEZZA

Ed eccoti qui, alla fine del tuo viaggio.

Hai imparato a gestire il tempo, che non è più tuo nemico: anzi.

Riesci a fare tutto, davvero tutto, ma questo non ti mette in crisi e non ti stressa.

 

Hai imparato ad ascoltare te stesso, a capire quando accelerare e quando invece scalare un po’ le marce e dedicarti a te.

No, non ti fermi mai.

Perché un multipotenziale non vuole fermarsi ma vuole mantenere la libertà di decidere a cosa dedicare il suo tempo e la sua attenzione.

 

Hai capito come vivere la tua vita multipotenziale e hai scoperto che questo è quello che avresti sempre voluto fare, vivi la vita che hai sempre voluto vivere.

Hai scoperto cosa farai da grande: il multipotenziale!

E soprattutto hai scoperto cosa significa per te.

Ti senti bene, realizzato, rilassato ma è una forma di relax diversa: non è apatia, non è noia è solo pace.

Una pace che ti fa pensare che da adesso in poi andrà tutto bene, che la tua multipotenzialità ti porterà a costruire qualcosa di bellissimo e che non devi avere fretta ma devi solo seguire il flusso e non fermarti.

Proseguire col tuo passo, scoperta dopo scoperta, esperienza dopo esperienza.

Anche se sembra queste non abbiano niente in comune tu inizi a vederlo quello schema che c’è nella tua vita, quel filo rosso che lega le tue esperienze: i puntini si stanno unendo e la tua mission ormai è ben chiara nella tua mente.

Non è importante se sarà per sempre, quello che conta è l’OGGI, quello che c’è adesso quello che stai facendo in questo momento.

 

Adesso lo sai e questa consapevolezza ha reso il tuo essere multipotenziale il vantaggio più importante chela vita ti potesse regalare.

LA RIVOLUZIONE MULTIPOTENZIALE TI ASPETTA

Sei arrivato a leggere fino qui tutto di un fiato?

Scommetto che hai riconosciuto parte del tuo percorso in queste parole.

 

Ti ho raccontato tutto questo perché voglio che tu sappia cosa ti aspetta, sappia qual è la trasformazione che puoi raggiungere continuando a lavorare su te stesso.

Io ci ho messo davvero tanto tempo, ho vissuto tutti questi step e ogni volta ero terrorizzata: appena sembrava che le cose stessero andando bene, che avevo capito come vivere la mia vita la vita mi cambiava tutte le domande.

Domande a cui ho risposto volta per volta e che sono state da guida per scrivere il libro “La Rivoluzione Multipotenziale”.

Un libro che racconta quale sarà il posto dei multipotenziali nel futuro del mondo.

 

Il libro finisce con una grande provocazione: vuoi rivoluzionare la tua vita?

Oggi ho voluto raccontarti dove questa rivoluzione ti porterà.

Alla maturazione della tua consapevolezza.

E finalmente lo saprai…

non c’è niente di meglio che ci potesse capitare piuttosto che essere multipotenziale.

ADESSO TOCCA A TE...

E tu? A che punto sei del tuo percorso?

Hai scoperto cosa vuoi fare da grande?

Quanta strada hai fatto fino ad ora e quanto è stato difficile arrivare fino a qui?

Come ti fa sentire sapere cosa ti aspetta dopo?

Tutte queste domande avranno risposta via via che procedi in questo percorso alla scoperta della tua multipotenzialità.

Se hai voglia di confrontarti e di conoscere altre persone che stanno combattendo la tua stessa battaglia c’è il nostro gruppo FB, la Multipods Family, una community interamente di multipotenziali per multipotenziali.

Clicca sulla card qui sotto per entrare 😉

The Multipods Family

La prima community in Italia composta da centinaia di multipotenziali che si confrontano e crescono insieme come in una famiglia!

richiedi l'accesso gratuito

Accederai a contenuti esclusivi, alle iniziative di The Multipods Revolution e alle dirette con Sonia 😉

Iscriviti se non l’hai ancora fatto ed entra nella famiglia, nessuno viene giudicato, tutti vengono ascoltati e capiti. 

Non è questo il bello di una famiglia?

Come ti dicevo il test multipotenziale ti dirà a che punto sei nel tuo percorso e come affrontare il tuo blocco. Puoi farlo a questo link.

 

Vuoi scoprire a che punto del tuo percorso sei?

Inizia subito il test per scoprire il tuo blocco multipotenziale nella vita e nel lavoro e ricevi le strategie per superarlo!
GRATIS

Ed eccoci davvero alla fine!

Spero che questo articolo possa esserti utile, che abbia fatto aumentare la tua consapevolezza sulla multipotenzialità e su quale strumento straordinario hai tra le tue mani.

Aiutami a condividere il messaggio della multipotenzialità!

Più si sparge la voce e meno sarà difficile farci accettare dalla società, non credi?

Se credi che questo articolo possa essere utile per qualcuno che conosci condividilo: ti ringrazieranno, vedrai.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Il tuo contributo è fondamentale per la crescita di questa community!

Grazie di cuore <3

Un abbraccio,

Sonia

P.S. Se ti è piaciuto questo articolo fammelo sapere 😉

PS –> Sei già dentro il gruppo più pazzo e multipotenziale d’Italia?

The Multipods Family

La prima community in Italia composta da centinaia di multipotenziali che si confrontano e crescono insieme come in una famiglia!

richiedi l'accesso gratuito

Accederai a contenuti esclusivi, alle iniziative di The Multipods Revolution e alle dirette con Sonia ;)

Se questo articolo ti è piaciuto dovresti leggere questi ;)

Sonia Elicio

Fondatrice del blog “The Multipods Revolution“, Autrice del libro “La Rivoluzione Multipotenziale“, Life & Career Designer, Marketer,  Content Creator, Travel Influencer… nel tempo libero sviluppo i miei superpoteri! ;)

Vuoi Ricevere la Newsletter Multipotenziale

Non hai ancora letto il libro?

Preferiti